LA LUSSURIA DI ONORIA-IL '68, LA RIVOLUZIONE SESSUALE  E IL FEMMINICIDIO

IL '68, LA RIVOLUZIONE SESSUALE  E IL FEMMINICIDIO

LA LUSSURIA DI ONORIA


SUI PERICOLI DELLA LUSSURIA

 LA DONNA CHE  PER IMPUDICIZIA TRADÌ L' IMPERO ROMANO
 

OnoriaSiamo nel tardo romano impero , mancano oramai poco più di vent' anni al 476 d.c. e gli unni si sono fatti sempre più aggressivi, tanto che Roma è costretta spesso a versare loro enormi quantità di oro per evitare scorrerie e saccheggi.
È imperatore Valentiniano III , sua sorella maggiore è Onoria .
A Onoria , presumibilmente, per ragioni di stato non è consentito, almeno per un primo momento, sposarsi con nessuno questo per volontà del fratello.
In questa situazione , Onoria ha una relazione con il custode delle sue proprietà, scoperta la tresca, l'uomo viene giustiziato e Onoria mandata a Costantinopoli.
Viene data come fidanzata contro la sua volontà a Flavio Basso Ercolano, ma Onoria risponde al gesto coinvolgendo Attila ( il nemico più pericoloso allora di Roma) al quale grazie ad un eunuco fa giungere una missiva di richiesta d'aiuto insieme al suo anello.
Attila interpreta il messaggio come richiesta di matrimonio accettandolo a patto di ottenere metà dell' Impero, Valentiniano III ovviamente rifiuta e Attila prende a pretesto il rifiuto per invadere l'impero dal 451 d.c al 452 d.c. con tutti i morti che ne seguirono.